Pensioni

L'Italia ha siglato con l'Australia una convenzione bilaterale di sicurezza sociale  entrata in vigore dal 23 Aprile 1986.

Questo accordo è applicato a tutti i lavoratori, indipendentemente dalla loro cittadinanza, così come i loro familiari a carico e sopravvissuti, che possono mostrare la prova di periodi di contributi in Italia e periodi di residenza in Australia.

Secondo l'accordo di sicurezza sociale, questi periodi di vita lavorativa e di residenza possono essere sommati al fine di arrivare al minimo necessario richiesto. Pertanto devono essere inoltrate differenti richieste, una in Italia indirizzata ad INPS ed un' altra in Australia al Centrelink.

Il Patronato INAS è a disposizione dei richiedenti per la compilazione ed inoltro alle sedi competenti della domanda di pensione.

Per la richiesta della pensione Italiana sono necessari 20 anni.  Il periodo minimo di contribuzione in Italia deve essere di almeno un anno di lavoro effettivo. La pensione dei superstiti è soggetta al diritto del pensionato deceduto.

Per la richiesta della pensione Australiana sono necessari 10 anni di residenza in Australia. Gli anni di contribuzione in Italia sono considerati dall'Australia come periodi di residenza in Australia.

La pensione Australiana è calcolata in modo diverso se una persona si trova in Australia. oppure al di fuori dell'Australia.